British Dragon

Una breve storia

Storia del British Dragon è iniziato nel 1999 a Pattaya (Thailandia). In realtà, come tali società con quel nome aveva due: British Dragon Pharmaceuticals sorta prima, e British Dragon Pharmaceuticals, Ltd (la sua caratteristica distintiva è stato cambiato logo e fiale pyatimillilitrovye) un po ‘più tardi – nel 2005. Non voglio entrare nei dettagli e le relazioni creatori di “Dragon”, anche se si possono trovare un sacco di interessante (storia tutta Drago britannico è piena di momenti molto interessanti). Focalizza la tua attenzione solo sui punti salienti delle attività di British Dragon Pharmaceuticals per i “Dragon” può essere considerato come il suo diretto successore. Recensioni su British Dragon sulla rete molto, buoni e cattivi, cercare di capire.

Da sinistra a destra: British Dragon Pharmaceuticals logo, Ltd, il vecchio e il nuovo logo British Dragon Pharmaceuticals

Così, i creatori del Drago Britannica – poi ho intenzione di chiamare l’azienda in questo modo – erano Edwin Richard Krouli e Ashley Vincent Livingston (noto anche come Rediket). C’era anche un uomo di nome Marco, che è stato coinvolto nella fornitura di materie prime provenienti dalla Cina. In un primo momento, lo scopo principale della fornitura di prodotti finiti sono stati i paesi dell’Europa occidentale e orientale e del Medio Oriente (adesivi sulle bottiglie di farmaci destinati a diverse regioni, anche di colore diverso). Poi attirato l’attenzione degli Stati Uniti, il cui mercato “anabolizzanti” può essere considerato veramente adimensionale. A giudicare dalle recensioni del Drago britannico, è più o meno costante crescita.

La società di produzione ha una gamma molto ampia – per la produzione di qualsiasi cosa! Sam “processo di produzione” in un primo momento era abbastanza semplice: una compressa prodotta in Thailandia per l’ordine e la imballato già in atto. On-site versato in bottiglie e “olio” – è realizzato in grandi bottiglie di plastica. Tuttavia, è stato solo nella fase iniziale – da circa 2.004 a investire denaro nella creazione di normale produzione.

Casi British Dragon è andato così bene che l’azienda è interessata governo degli Stati Uniti. Se ritieni che le recensioni su British Dragon è venuto a perquisizioni domiciliari, arresti e altre cose. I problemi sono iniziati nel 2006 e nel 2007 gli Stati Uniti avevano emesso un mandato di arresto per Crowley e Livingstone. Nel marzo del 2007, mentre a Vienna, sotto la minaccia di arresto e l’estradizione verso gli Stati Uniti, si è suicidato, Marco. 21 mar 2008, Crowley e Livingston sono stati arrestati in Thailandia. E ‘stato in quel momento in realtà fermato le attività della vecchia società; tutti venduti con il marchio di BD dopo il 2008, potrebbe tranquillamente essere considerata contraffatta. E sul sito del nuovo drago britannico Il 2008 si presenta come un anno di “re-branding”.

Edwin Richard Krouli lungo combattuto contro la sua estradizione negli Stati Uniti, ma, tuttavia, nel marzo del 2011 è apparso davanti a un tribunale americano ed è stato condannato a 20 anni di carcere, una multa di un milione di dollari e di libertà vigilata cinque anni. Ma il 2 luglio, 2011, è stato rilasciato a causa della disastrosa situazione di salute – ha detto che i tre anni trascorsi in carcere in Thailandia. Poco dopo il suo rilascio, Crowley è morto nelle loro case. Ashley Vincent Livingston, al contrario, è andato subito a collaborare con l’inchiesta, dando prova contro Crowley. 5 marzo 2010 è stato condannato negli Stati Uniti a 24 mesi di carcere, ma il 5 agosto dello stesso anno rilasciato.

Chi c’è dietro la società, al momento, è ancora sconosciuto. E ‘noto che questo non è esattamente Livingston – è riuscito ad arrestare a vendere i diritti per la produzione del prodotto British Dragon ed è ora dice di essere impegnato da Balkan Pharmaceuticals (ai proprietari British Dragon sempre avuto un interesse particolare in Europa orientale in generale e per la Repubblica di Moldova e Romania in particolare) . Si ritiene che per una società può essere il proprietario del Asia Pharma Michael Karner. Piaccia o no, non è ancora noto, ma chiunque fosse, è andato al business a fondo, e anche in grande stile.

1–12 di 15 risultati