Fempro 2.5mg (10 tab) – Cipla

7,00

Produttore: Cipla Categoria: INVIA CICLO DI TERAPIA Pacchetto: 2.5mg (10 tab)

Descrizione

Fempro (letrozolo) è usato per trattare il cancro al seno in donne in postmenopausa, cioè in cui non ci sono mestruazioni a causa dell’età, o dopo l’intervento o la chemioterapia. Fempro (letrozolo) è disponibile sotto forma di compresse contenenti 2,5 mg di principio attivo letrozolo. Il letrozolo appartiene ad un gruppo di sostanze chiamate “inibitori di aromatasi”. Sono anche chiamati “anti-estrogeni”, in quanto riducono la produzione di estrogeni nel corpo.
L’estrogeno promuove lo sviluppo di alcuni tipi di cancro della mammella, che sono chiamati dipendenti dall’ormone. Ridurre la produzione di questo ormone può impedire la crescita del tumore. Questo farmaco è adatto a pazienti che utilizzano per la prima volta un farmaco antiestrogenico e coloro che hanno già avuto esperienza utilizzando altri farmaci simili, come il tamoksifen.
Se avete domande circa le ragioni per la prescrizione di Letrozolo, consultare il medico. Può essere stato prescritto un farmaco per motivi non descritti in precedenza.

Modalità di applicazione

Letrozolo nomina esclusivamente il medico curante. La terapia con Letrozolo deve essere controllata da un medico. Le dosi e la durata della terapia sono determinate individualmente e possono variare a seconda della natura e della gravità della malattia.
Di solito, regimi di terapia adiuvante prescrivono una dose giornaliera di letrozolo nella quantità di 2,5 mg al giorno. In questa terapia adiuvante adiuvante e estesa può durare fino a 5 anni (o fino all’insorgenza della ricorrenza della malattia).
Dopo la terapia standard di tamoxifene, i pazienti devono essere sotto la supervisione di un medico e continuare la terapia con letrozolo per 4 anni (o fino alla recidiva della malattia).
I pazienti con metastasi di terapia con letrozolo devono essere mantenuti fino al momento in cui i segni di progresso della malattia non sono evidenti.
Quando si utilizza letrozolo nella preparazione preoperatoria, il medico deve monitorare costantemente la condizione del paziente.
Per persone anziane e con violazioni moderate o deboli del fegato, non è necessario un cambio di dose di letrozolo.
Considerato il rischio di sviluppare l’osteoporosi in seguito al trattamento con letrozolo, è necessario monitorare la condizione del tessuto osseo nei pazienti che ricevono il trattamento.

Effetti collaterali di Letrozolo

Mal di testa, vertigini, debolezza generale, nausea, vomito, alterazioni dell’appetito (spesso diminuite), obitazioni, edema periferico, flash caldi, mialgia, ossalgia, cambiamenti nel peso corporeo, tonificazione dei capelli.